Il bello della mobilità sostenibile è che è una “utopia possibile”: la rivoluzione si fa senza barricate, incedi, assedi, proclami universali.

Basta, semplicemente, modificare un po’ ( …neanche tanto) le proprie abitudini radicate: usare un po’ più la bici e un po’ meno l’auto, un po’ di più i mezzi pubblici, passeggiare un po’ di più, condividere un po’ di più i propri mezzi a motore per andare a lavorare.

Basta, insomma, fare qualche strappo a regole comportamentali ormai tanto radicate da non farci vedere che esistono alternative molto più sane, piacevoli, economiche e veloci. In una parola, alternative molto più furbe.

Per questo il Claim di WECity è “lo strappo è la regola”. La frase contiene un programma e un obiettivo: il programma di “strapparci via” abitudini tanto radicate quanto nefaste, e l’obiettivo di far diventare “regola” un nuovo stile di comportamento.

Ma che cos’è WECITY?

Intanto, guardate qui:  https://www.youtube.com/watch?v=tT3TC2ZGyHo 

  E’ una nuova, rivoluzionaria applicazione che ci permette di verificare in tempo reale, in modo molto concreto ( perché va bene salvare il Mondo e l’Umanità, ma risparmiare un po’ dei propri soldini è, diciamo così, altrettanto motivante)   quali sono i vantaggi a cui abbiamo accesso usando questa applicazione quando usiamo la bici per uno spostamento di due chilometri, o il tram invece dell’auto privata per attraversare la nostra città, o quando condividiamo un’auto per andare in ufficio.  La moneta è il co2, che diventa una vera e propria moneta virtuale da usare sullo store di Wecity per ottenere vantaggi su prodotti e servizi legati alla mobilità sostenibile. Più co2 risparmi, più vantaggi ottieni. E intanto, giocando, impariamo che 1 persona che fa in bici 3,5 chilometri per andare e altrettanti per tornare dall’ufficio risparmia un chilo di Co2, e se si è in mille, di Co2 ne risparmiamo una tonnellata. Insomma, Wecity è l’unica piattaforma digitale al mondo che ci permette di interagire come individui  con i meccanismi del protocollo di Kyoto, grazie alla certificazione ISO 14064-II sulla riduzione della CO2. E non vado oltre, perché di nuove tecnologie  non riesco a parlare esattamente con la competenza di un redattore di Wired: andate invece sul sito di Wecity, e vedrete..

 

p.s vi sarà ormai chiaro perché Cyclopride Italia e Wecity hanno stretto una partnership, che inizierà il 9 e il 10 maggio per il Cyclopride Day, dove i partecipanti potranno scaricare gratis l’applicazione!

Cosa ne pensi?