Roberto Piumini è un personaggio dalle molte sfaccettature: si sarebbe trovato a suo agio tra gli umanisti del Rinascimento. Dalla passione per i classici, che ha spesso reinterpretato per renderli accessibili ai gusti di oggi, alla scrittura applicata sia al romanzo, che alla saggistica, che al teatro, alla televisione al cinema. Curiosità ed eclettismo sono le sue doti, ed è importante il suo coinvolgimento nella formazione delle nuove generazioni, come a voler risolvere – nel modo più diretto – il problema di una loro corretta formazione. 

Per Cicloparole rendiamo disponibile una sua poesia, Bicicletta, vincitrice il 1° premio della prima edizione de «Il Bicicletterario» (2014). Bicicletta è un richiamo all’invenzione del veicolo perfetto, che Piumini attribuisce a divinità non meglio identificate, ma quelle meno belligeranti, senza elmi o armi, del genere dei “prolifici e pacifici”, gli dei costruttori, non distruttori, “che agli uomini insegnarono guerre di aratri e terra.”.

Anche se, è costretto il poeta a raccontare in un lungo inciso, la bicicletta è servita anche in quanto strumento di guerra. Nella Prima “oscena” del Novecento, ad esempio ai nostri Bersaglieri in battaglia; nella Seconda, per missioni di libertà, “fra il giro delle gambe di ragazze spettinate e animose”: le staffette partigiane. Piumini non è nuovo a lasciarsi ispirare dalla due ruote a pedali. Dal 1994 si susseguono diverse edizioni – l’ultima è del 2016 – di Il ciclista illuminato, un romanzo di grande suggestione.

Roberto Piumini in bici

Roberto Piumini, nato a Edolo in Valcamonica nel 1947, vive tra Milano e Buonconvento presso Siena.

È autore di libri dal 1978: romanzi, racconti, poemi, poesie e traduzioni. Per bambini e ragazzi è tra gli scrittori italiani più conosciuti e suoi testi sono tradotti all’estero. Per i lettori adulti è autore di romanzi e di fortunate raccolte di poesia. Ha tradotto i sonetti di Shakespeare per Bompiani e poemi di Browning per Interlinea, il Macbeth di Shakespeare, il Paradiso Perduto di John Milton e l’Aulularia di Plauto, con aggiunta di finale apocrifo.

È stato fra gli autori e ideatori della trasmissione televisiva RAI L’Albero Azzurro e ha scritto e condotto le trasmissioni radiofoniche Radicchio e Il Mattino di Zucchero. Ha scritto e scrive testi per opere musicali, in collaborazione con musicisti italiani e stranieri. Ha scritto soggetti e sceneggiature per cartoni animati e cortometraggi di fiction, testi di accompagnamento per visite in musei, tra cui Il Museo Marino Marini e il Museo Palazzo Strozzi di Firenze.

In campo poetico, con Feltrinelli ha pubblicato La nuova commedia, con illustrazioni di Altan. Per Interlinea ha pubblicato la raccolta di poesie Non altro dono avrai, oltre a libri per bambini nella collana Le rane (l’ultimo è La battaglia dei colori). Nel 2014 è uscita, sempre per Interlinea, la raccolta poetica I silenziosi strumenti d’amore, con una nota di Umberto Piersanti. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo anche Mi leggi un’altra storia?, illustrata da Altan e uscita per Einaudi Ragazzi nel 2016.

Roberto Piumini, Bicicletta: 1° premio sez. poesia/adulti a Il Bicicletterario – I edizione

Per ricevere “La bicicletta” nella tua casella email compila il form qui sotto!

Unisciti ai nostri 3 302 iscritti, per restare sempre aggiornato sulle nostre iniziative e proposte.

La Cyclopride ASD con sede in Via Cesare Balbo n. 27, 20136 Milano, in qualità di titolare del trattamento, La informa che i Suoi dati personali verranno trattati per l’invio di newsletter... (continua)

Iscriviti a CycloPride Italia APS, scopri i vantaggi!

 

Cosa ne pensi?