Prendete tutto quello che oggi fa della bicicletta un oggetto di culto: un crocevia di sapienza artigianale e innovazione tecnologica, un luogo dove il design si esprime al meglio, fra massima funzionalità e irresistibile risultato estetico.

Aggiungete workshop per grandi, laboratori per bambini, chiacchierate con esperti sui tanti ciclismi possibili e su come, pedalando, miglioriamo le nostre città e le nostre vite.

Rifinite con food & beverage sfiziosissimi e incorniciate il tutto in una delle strutture di archeologia industriale più suggestive d’Italia, Le Ex Cartiere Pigna di Alzano Lombardo: ed ecco Raggio, il festival della bicicletta che parla di “stili di vita a pedali”.

La terza edizione è prevista sabato 12 e domenica 13 Novembre, ad Alzano Lombardo, appunto, che è a due passi da Bergamo (si raggiunge dalla stazione della città con un tram intercomunale).

Gli espositori saranno oltre 50, e ci racconteranno la produzione e la creatività del miglior made in Italy: vintage rivisitato e telai artigianali, cargo bikes e bici elettriche, accessori irresistibili di piccoli produttori, abbigliamento super trendy per urban bikers.

7 18 16 12

E poi performances di bike polo  (in Italia lo praticano in dieci, ma pare sia la forma più cool di ciclismo, un pò come la caccia alla volpe nell’Inghilterra vittoriana), un raid che sabato partirà da Milano per arrivare, pedalando, ad Alzano Lombardo, e una caccia al tesoro in bici fra le strade del paese, con un’applicazione che renderà la sfida interattiva…

Anche CycloPride Italia dirà la sua: all’interno dello Spazio Pigna sono stati organizzati due incontri: sabato pomeriggio lo scrittore Giacomo Pellizzari racconterà come la bicicletta è anche cultura, promozione del territorio, life style, insieme al creatore di Eroica, Giancarlo Brocci, alla giornalista MariaTeresa Montaruli, a Matteo Cappè, direttore di BiciLive e a Roberto Peia, fondatore del primo servizio di bike messengers milanese, UBM; e domenica, sempre al pomeriggio, Ercole Giammarco, l’inventore dei CycloPride Day e presidente di CycloPride Italia APS, insieme all’onorevole Paolo Gandolfi, al Presidente Fiab Giulietta Pagliaccio, al Vicepresidente di CycloPride Italia Federico del Prete, e a Marinella Di Paolo, una delle fondatrici di Massa Marmocchi, racconterà perché e come la bicicletta può davvero salvarci la vita.

Insomma, se volete passare due belle giornate a curiosare fra ruote e pedali, ammirare le bici più belle in circolazione, farvi una birra fresca artigianale, un panino bio e parlare con chi di bici se ne intende, a Raggio DOVETE VENIRE ( tra l’altro, l’ingresso è libero!).

Iscriviti a CycloPride Italia APS, scopri i vantaggi!

Cosa ne pensi?