Anche quest’anno faremo la cosa giusta: partecipare alla più grande fiera della sostenibilità, anzi, la “fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili”, come recita la didascalia. Fa’ la cosa giusta (FieraMilanoCity, 10-12 marzo) nasce nel 2004 da un’idea di Terre di mezzo, l’equipe editoriale che nel 1994 lanciò l’omonimo giornale di strada, per poi diventare casa editrice, organizzazione di eventi e struttura di volontariato. Pochi sanno come Terre sia una tra le poche realtà produttive italiane che la sostenibilità non solo la predica, ma la razzola anche bene: ad esempio, a pedali.

Quattro autori per Milano @ FLCG2017

Dal 2013 infatti tutta la mobilità e la logistica dei diversi reparti è svolta in bicicletta. Dal magazzino, con una cargo bike, alla mobilità dei singoli dipendenti, che hanno a disposizione dalle pieghevoli alle pedelec. Grazie a un progetto finanziato dalla Regione Lombardia, Terre ha quindi sperimentato sulla propria operatività i vantaggi di una mobilità ciclistica, fino a gestire una vera e propria flotta aziendale: a base completamente ciclistica, naturalmente.

L’incontro sull’economia della bicicletta

Anche quest’anno, la mobilità sostenibile avrà una sezione dedicata all’interno della fiera, con una parte sostanziosa per la due ruote a pedali. Fa’ la cosa giusta fa di più: le realtà che partecipano all’area bici non sono dei semplici espositori, ma concorrono alla programmazione culturale dell’evento. Da parte nostra, garantiremo a chiunque ne faccia richiesta assistenza sui problemi e ostacoli che impediscono l’uso quotidiano della bicicletta, con un presidio permanente nei giorni della fiera. CycloPride Italia si occuperà di incontri con le classi scolastiche di ogni ordine e grado che ne facciano richiesta, per raccontare i reali vantaggi della mobilità sostenibile, sfatando i luoghi comuni più frequenti; abbiamo contribuito inoltre a organizzare due incontri: il primo, sabato, sulla bikenomics, l’economia generata dagli investimenti pubblici e privati a favore della mobilità ciclistica. L’altro, domenica, più centrato sulla città ospite, Milano, mette insieme quattro autori di libri sulla bici tra cui Ercole Giammarco, fondatore di Cyclopride, e un quinto, il vicepresidente di CycloPride Italia Federico Del Prete come moderatore.

Seguiteci sui nostri social, vi aspettiamo in fiera!

Iscriviti a CycloPride Italia APS, scopri i vantaggi!

Cosa ne pensi?