header-sito-CBS_Mobility16_blu

Se CosmoBike, la grande fiera della bici di Verona, sta velocemente diventando (molto velocemente: quella del 2016 è solo la seconda edizione) il punto di riferimento italiano per gli appassionati e gli operatori che orbitano intorno al mondo della bicicletta una ragione c’è: gli organizzatori hanno capito che parlare di bicicletta non vuol dire solo esporre nuovi modelli lanciati sul mercato (cosa che peraltro fanno benissimo), ma affrontare i grandi temi che l’uso della bicicletta muove: il suo indotto economico, imponente, che va dal cicloturismo fino ai materiali di costruzione per le infrastrutture ciclabili, e lo stretto rapporto fra l’uso della bici come mezzo di locomozione e una nuova e più evoluta progettazione della città e, in definitiva, della società.

CosmoBike è la prima manifestazione fieristica in Italia, e forse in Europa, che questi temi li esplicita, e che passa dall’esposizione di un prodotto alla descrizione di un intero sistema economico e sociale di cui quel prodotto è il centro: la bicicletta come motore del cambiamento della città e volano di sviluppo economico. Basta andare sul sito e soffermarsi sull’elenco degli espositori e delle attività collaterali per capirlo. Oltre ad aziende che producono biciclette, accessori, parti meccaniche, start-up di nuove tecnologie (e c’è davvero di che divertirsi, per un appassionato di pedali…), troviamo aziende di arredo urbano, di bike sharing, di ciclologistica, di materiali edili, studi professionali di urbanisti.

CosmoBike ospita anche il più ricco e importante laboratorio di idee volte all’innovazione urbana: CosmoBike Mobility. A titolo esemplificativo: corsi di formazione dedicati agli architetti che vogliono imparare a progettare “città nuove”, incontri con i piccoli e medi comuni protagonisti delle buone pratiche sulla mobilità dolce (riuniti intorno al progetto Club delle Città 30 e Lode di Fiab), e una serie di workshop e conferenze, dai grandi temi istituzionali di una governance europea sulla mobilità nuova alla descrizione di progetti diventati case history virtuose di un approccio innovativo agli spostamenti, attento più alla qualità della vita del cittadino che alla centralità dell’automobile.

In questo ricco calendario ci siamo anche noi di CycloPride Italia: mercoledi 14 settembre, alle 14,30, Federico Del Prete, Direttore generale di CycloPride Italia APS, racconterà l’esperienza di Mamme in Bici, il progetto pilota sviluppato a Milano per educare all’uso della bicicletta.

Insomma, se volete fare indigestione di biciclette (da strada, MTB, elettriche, Cargo, Fat bike, pieghevoli…) ma anche capire la bellezza dell’utopia possibile di una città a dimensione di famiglie e bambini, non potete mancare agli appuntamenti di CosmoBike (la fiera vera e propria), dal 16 al 19; CosmoBike Mobility (il convegno), dal 14 /17 settembre 2016.

Iscriviti a CycloPride Italia APS, scopri i vantaggi!

Cosa ne pensi?