Milano, Piazza del Cannone (Parco Sempione)
13 e 14 maggio 2017

Locandina Cyclopride Day Milano 2017

Iscrizione gratuita direttamente al Village in Piazza del Cannone. Riceverete la targhetta RDS CycloPride Day Milano 2017 da apporre sulla vostra bicicletta!

PROGRAMMA

Sabato 13 maggio

ore 11, apertura del CycloPride Village, con possibilità di iscriversi alla pedalata (l’iscrizione è gratuita)

dalle ore 11 alle ore 18, la grande festa della bicicletta:
–          CYCLOMARKET: il meglio della bici sulla piazza di Milano
–          CYCLO STREET FOOD in Ape o in Cargo Bike: Basulon, microbirrificio; Capitan Piada, piadine artigianali vegetariane;  eMotion Cafè, la prima cafeteria espresso a pedali, pasticceria farcita al momento; Ape.ria, slow food salentino; the meatball Family, polpette e patatine; Il Carretto,  hamburger di Fassona e salsiccia di Bra; L’abeille Gourmand, gallettes e crepes bretoni
–  A cura di Decathlon:

CICLOFFICINA per messa a punto (gratuita) della bicicletta; PIEGHIAMO LA BICI! : prova gratuita di tutti i modelli pieghevoli delll’Azienda; GRAVEL BIKE: prova gratuita della bici sportiva per tutti i terreni.
–  A cura di RMS:

IL FUTURO DELLA BICI: L’E-BIKE: descrizione e prova gratuita delle top e-bikes in circolazione.
–         L’APE-LIBRERIA di Terre di mezzo Editore: dai percorsi a piedi e in bicicletta sul Cammino di Santiago e La Via Francigena, ai titoli dedicati all’autoproduzione e agli stili di vita sostenibili fino ai libri illustrati per bambini e ragazzi. E nel corso della giornata le letture animate, i laboratori e l’allegria de l’Oasi del piccolo lettore
–        Ore 11,30 ESPLORAZIONE IN BICI DI PARCO SEMPIONE & DINTORNI a cura di Wonder Way: per prenotare la gita (gratuita) scrivere a mi.wonderway@gmail.com  Partenza davanti allo stand di CycloPride. La gita dura un’ora e mezza.

–       Ore 15,30 CACCIA AL TESORO A PEDALI: un percorso educativo per conoscere le specie botaniche di Parco Sempione, a cura di Bici & Radici

–      Ore 17,00 INCONTRO PRESSO LO STAND DI BIKE MI CON L’ASSESSORE ALLA MOBILITA’ Marco Granelli, che ci parlerà delle linee guida che il Comune seguirà nei prossimi anni e della propria visione della mobilità ciclistica a Milano.

Domenica 14 maggio

–          Cyclomarket: il meglio della bici sulla piazza di Milano
Cyclo Street food
–          ore 9  apertura del CycloPride Village (per le ultime iscrizioni alla pedalata)
–          ore 10.00 PARTENZA!!!  da Piazza del Cannone del corteo di bici del Cyclopride Day
–          dalle 10.30 i laboratori gratuiti per grandi e piccini a cura di CBM Italia Onlus (per info sui laboratori scrivi a valentina.simioli@cbmitalia.org o chiama allo 02.72.09.36.70)
–          dalle 12 arrivo del corteo in Piazza del Cannone, dove è prevista una giornata di festa con la grande musica di RDS, giochi e laboratori per i bimbi, street food,
–          dalle ore 13.00 alle 17.00 : “Cargo Bike Camp – Second Edition”: sfilata delle cargo Bike organizzato da Ciclosfuso, Fridabike, La Stazione delle Biciclette, Bici&Radici.
ore 13.00 Cargo Bike raduno e picnic
ore 14.00  sfilata delle cargo Bike. Sarà premiata la cargo più bella, la cargo più “capace”, la cargo più originale
ore 15.00 partenza della seconda edizione della Cargo Bike Race “La Cargona 2017”
ore 16.30: premiazioni

E poi la festa continua fino alle 17.30, con la grande musica di RDS 100% Grandi Successi e mille altre attrazioni.

Per chi verrà col suo amico a 4 zampe: come portare correttamente il cane in bici?
Se non avete un carrello per cani di grossa taglia o un cestino per animali di piccola taglia, osservate le seguenti regole:
– imbragatura per il cane (ovvero il cane non deve avere il guinzaglio al collo)
– linea ammortizzata legata alla bici e tenuta in tensione con un’antenna. Si può fare a meno dell’antenna, ma la linea (quella che viene usata anche per il dog-trekking o il canicross) è necessaria. Va bene anche un guinzaglio lungo (non più di 2 mt): l’importante è che il conduttore possa tenere entrambe le mani sul manubrio!

Con il patrocinio di:

Logo Comune di Milano03_ministero_ambiente[1]

In collaborazione con:

Logo del Turismo in Austria06_tirol RMS e-bikeLogo Decathlon Milano CairoliLogo Turismo Friuli Venenzia GiuliaLogo RilastilSelle Royal, sponsor di Cyclopride

Percorso:

La grande pedalata collettiva del Cyclopride day ogni anno ci porta a scoprire zone della città che nella vita quotidiana non osserviamo quasi; dalla prospettiva di chi pedala finalmente riusciamo a osservarle, a godercele, e a capire quanto Milano sta evolvendo. Facendocela apparire con una luce totalmente diversa, inaspettata.

il giro di quest’anno ci porta anche al Velodromo Vigorelli il cui restauro è in corso di ultimazione e a breve ospiterà di nuovo le competizioni agonistiche a due pedali, sul parquet che lo ha reso celebre in tutto il mondo sportivo.

Si parte, come sempre, dalla Piazza del Cannone, facendo il giro completo attorno al Castello Sforzesco; si percorre via Boccaccio per raggiungere piazza Conciliazione e di lì via Michelangelo Buonarroti: Ed eccoci di fronte a City Life, il nuovo quartiere avveniristico che ha preso il posto della Fiera Campionaria, uno dei simboli di una Milano Nuova, che torna a competere con le grandi capitali europee: tre grattacieli tirati in verticale oltre limiti mai raggiunti in Italia; uno è già completato da tempo, il secondo, a sspirale per volere di Zaha Hadid, è alle finiture, il terzo, progettato da Daniel Libeskind, sta venendo su velocemente.

E si arriva a uno dei tempi mondiali del ciclismo, il Velodromo Vigorelli, quello straordinario anello di pino si Svezia coperto con un ampia pensilina di ferro, il leggendario teatro delle imprese di Olmo, Coppi, delle grandi sfide fra Saronni e Moser, di Anquetil, Baldini, Macchi. E molti ricorderanno l’unico concerto milanese dei Beatles, già celebri nel mondo ma non ancora affermati sul nostro suolo. Il Vigorelli aspetta ancora le rifiniture e manutenzioni indispensabili per riaprire i cancelli; storie di ordinaria burocrazia e di veti incrociati fra chi vuole tutto subito e chi vuole tanto in più (non solo bici) calcandoci la mano nelle aspettative e nei tempi.

Per viale Teodorico passeremo sotto il grande padiglione fieristico del Portello, A piazza Stuparich avremo la sorpresa di imboccare il lungo sovrappasso (che altrimenti in bici non si può) e volare sopra la città. Per goderci un panorama inedito di Milano per la prima volta senza auto ma solo con campanelli festanti. Il giro della cerchia filoviaria ci porterà nei pressi dello Scalo Farini, destinato a diventare un nuovo pezzo di città all’insegna del verde e della sostenibilità.

E sempre lungo questo tratto di viali passeremo appena sotto il camino variopinto di Fernet Branca, una delle ultime grandi fabbriche che resistono in città.

Subito dietro si noterà il campanile di S.Maria alla Fontana a segnalarci la presenza dell’elegante santuario omonimo, uno dei gioielli meno conosciuti del Rinascimento milanese

La via Melchiorre Gioia ci riporta verso il centro; pedaliamo, senza saperlo, sull’acqua. Sotto scorre il Martesana nel suo ultimo tratto oggi coperto: la città sta meditando per una sua riapertura, per una Milano con meno auto e più spazio a pedoni e ciclisti (oltre ai barconi in naviglio, ovviamente). Svetta sulla destra il palazzo di Lombardia, altro segno forte della Milano Nuova.

Cyclopride riprende i bastioni alla altezza della conca dell’Incoronata. Dopo piazza XXIV Aprile ci scorre a fianco il Palazzo tutto vetri della nuova Fondazione Feltrinelli.

Lasciamo alla nostra destra il più antico stadio dell’età moderna, l’Arena napoleonica (oggi dedicata a Gianni Brera) e la bomboniera Liberty del Civico Acquario. Ed eccoci tornati al punto di partenza. Anche quest’anno l’esercito dei due pedali si sarà divertito.

 

NON MANCARE!

Ci si iscrive direttamente al Village, sabato o domenica prima della partenza. La partecipazione è gratuita e ti da diritto alla targhetta ufficiale dell’RDS Cyclopride Day 2017. Ti aspettiamo!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Cosa ne pensi?